1. Home
  2.  » 
  3. Amore e disturbi di personalità
  4.  » Minimizzare intenzionalmente

Minimizzare intenzionalmente

da | Lug 1, 2023 | Amore e disturbi di personalità, articoli | 0 commenti

Minimizzare intenzionalmente

Nelle relazioni di coppia, ciò che rende unico il rapporto è l’empatia e il riconoscimento reciproco dei sentimenti e delle esperienze.

La relazione viene erosa quando questo non avviene. Una tecnica sottile, quanto distruttiva, di manipolazione è proprio la minimizzazione delle esperienze dell’altra persona.

Questa strategia, spesso impiegata nelle dinamiche di potere sbilanciate, come quelle caratterizzate dall’abuso narcisistico, mira a ridimensionare, sminuire o invalidare l’importanza dei sentimenti, delle esperienze o dei bisogni della vittima, minando così la sua autostima e percezione di realtà.

Cos’è il Minimizzare?

Il minimizzare avviene quando una persona, intenzionalmente o meno, riduce l’importanza o l’intensità dei sentimenti o delle esperienze altrui.

Esempi di ‘minimizzare’ sono:

  • Come sei esagerata
  • Sei troppo sensibile
  • Quella cosa che hai subito (anche traumatica) non era poi così malvagia
  • Possibile prendi tutto alla lettera?
  • Ok, hai avuto una promozione sul lavoro, ma è stato un colpo di fortuna
  • Non stai male, sei veramente esagerata

Cosa succede nella vittima

L’effetto è universalmente nocivo: la vittima si sente incompresa, isolata e, in ultima analisi, invalidata.

Gli effetti di questa strategia possono essere profondi e di lunga durata. Le vittime possono iniziare a dubitare della propria percezione della realtà, o possono interiorizzare la convinzione di essere eccessivamente sensibili o irragionevoli.

Questo deterioramento dell’autostima facilita ulteriormente il controllo emotivo e psicologico da parte dell’abusante, intrappolando la vittima in un ciclo di dipendenza, auto-dubbio e auto-svalutazione.

Riconoscere il Minimizzare

Riconoscere quando si è soggetti a minimizzazione è il primo passo cruciale verso la liberazione da questa dinamica tossica.

Alcuni segnali possono includere sentirsi costantemente invalidati, avere le proprie preoccupazioni o emozioni derise o ignorate, e notare una discrepanza tra le proprie percezioni emotive e le risposte altrui.

Strategie di Contrasto

Per coloro che si trovano in una situazione dove il minimizzare è una presenza costante, vi sono strategie per riaffermare la propria realtà e rafforzare l’autostima:

  • Parlare con amici per validare le proprie esperienze. Condividere le proprie esperienze serve a ridimensionare il giudizio dell’aggressore e toglierli potere
  • Affidarsi a una Rete di Supporto: Condividere le proprie esperienze gruppi di supporto può offrire una prospettiva esterna valida e confermare la legittimità delle proprie emozioni.
  • Riconoscere il Proprio Valore: Ricordarsi che il proprio valore e le proprie emozioni sono validi indipendentemente dalla riconoscenza da parte di terze persone.
  • Cercare Supporto Professionale: Un terapeuta o uno psicologo, specialmente esperti in relazioni tossiche e abuso narcisistico, possono offrire strumenti per navigare e superare queste dinamiche.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Dott.ssa Pamela Busonero

Psicologa Psicoterapeuta, riceve a Firenze in Piazza Indipendenza 21

Guarda su maps

Il mio libro

Un viaggio empatico attraverso i labirinti dei traumi e delle relazioni tossiche, offrendo luce e guarigione lungo il cammino. Per maggiori info visita questa pagina:

Relazioni-tossiche-e-abuso-narcisistico. Il libro (pamelabusonero.it)

Vuoi capire se è il percorso adatto a te?

Richiedi la videocall gratuita di 15 minuti compilando questo form: Pre-accesso alla video-call di svolta – Moduli Google

Ho creato per te un Mini-Percorso gratuito!

mini percorso

Non sai se il percorso fa al caso tuo e ancora non te la senti di fare la video-call gratuita conoscitiva?

Scrivimi ‘Mini-Percorso’ a questa mail e te lo manderò gratuitamente

Prenota una consulenza:

Pamela Busonero - MioDottore.it

Seguimi su Instagram o su Facebook

Consulenza on-line

Manuale introduttivo per la tua guarigione dall'abuso narcisistico

Disponibile anche per consulenze online tramite Skype, Zoom o WhatsApp.

Per saperne di più clicca su questo link. 

Gruppo di Psicoterapia per ‘Smettere di Abbuffarsi’

Clicca sul pulsante qui sotto per avere tutte le informazioni.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.