Area della Prevedibilità

Area della Prevedibilità: “non ho il Controllo”.

Il controllo ci rende sicuri: più cose riusciamo a controllare, più siamo tranquilli. Ma cosa succede quando le cose non vanno come le avevamo programmate? Quando capita qualcosa di inaspettato? E quando è un trauma a farci perdere il controllo? Una sensazione di impotenza ci invade, e più cerchiamo di controllare, meno ci riuscirà. Continue reading “Area della Prevedibilità”

Area dell’Autostima

Area dell’Autostima: Non Vango Niente

Continuando a guardare la piramide vediamo che subito dopo il bisogno di appartenere c’è quello che riguarda l’autostima.

Autostima è la capacità di piacersi, intesa come base per un buon rapporto con sé stessi ed il mondo esterno.

In generale l’autostima si basa sulla convinzione del proprio valore come persona e sulla fiducia nelle proprie risorse. William James, già nei primi del ‘900, definiva l’autostima come “il rapporto tra il sé percepito ed il sé ideale”: il primo è “come sono”, il secondo “come vorrei essere”. Se il sé percepito non riesce a raggiungere i livelli del sé ideale, la persona avrà una bassa autostima. Continue reading “Area dell’Autostima”

Area dell’Appartenenza

Area dell’Appartenenza: Sono Diverso

La piramide qui a lato rappresenta i cinque bisogni umani che possono essere minacciati e provocare danni a livello emotivo.

Come si può facilmente notare, quando sono soddisfatti i bisogni fisiologici di fame e sete e la persona si sente al sicuro, il bisogno successivo da appagare è quello di appartenere. Continue reading “Area dell’Appartenenza”

Area della Vulnerabilità

Area della vulnerabilità: Sono in Pericolo

Essere vulnerabile significa essere facilmente attaccabile, vivere quindi in una condizione di allerta persistente.

Cosa succede nella nostra psiche quando il pericolo di perdita è totale? Quando si rischia di perdere la propria vita o quella di una persona cara? Di solito il luogo della vulnerabilità viene intaccato quando siamo di fronte a traumi con la T maiuscola, per esempio: Continue reading “Area della Vulnerabilità”

Fobie

Fobie: cosa sono

Vorrei cominciare questo articolo evidenziando la differenza tra paure e fobie.

La paura è uno stato di allerta naturale, necessario per attivare i meccanismi psicofisiologici di fronte ad una situazione di pericolo. È un’emozione necessaria alla nostra sopravvivenza: la paura ci permette di sentire il pericolo e fare qualcosa per superare la situazione. In sintesi, una paura “sana” ci salva la vita.

Diversa è la fobia: è una paura irrazionale, ostinata ed esagerata per qualcosa che non rappresenta un pericolo reale, con cui gli altri si confrontano senza particolari difficoltà. La persona si rende conto dell’irrazionalità di tale paura, ma, nonostante ciò, non riesce a controllarla e frenarla. Continue reading “Fobie”

Come aiutare chi soffre di Attacchi di Panico

Attacchi di Panico: cosa si può fare

In terapia mi arrivano sempre più persone che soffrono di attacchi di panico.

Una delle caratteristiche che accomuna molti di loro è che si rendono conto che le persone che hanno intorno spesso non sanno cosa fare per aiutarli.

I familiari, gli amici che vorrebbero essere d’aiuto si trovano in difficoltà su come comportarsi, cosa dire, cosa non dire, cosa fare etc..

Questo succede perché chi non ha mai sofferto di attacchi di panico – fortunatamente- non può capire cosa sta realmente succedendo alla persona che ne soffre. Ciò porta, a volte, a non riuscire ad immedesimarsi nella persona sofferente. Continue reading “Come aiutare chi soffre di Attacchi di Panico”

Perche il passato resta presente?

Cosa succede nel nostro cervello

“Non capiamo mai quanto è buona la nostra memoria fino a quando cerchiamo di dimenticare qualcosa”. (Etienne Bonnot de Condillac)

Il nostro cervello possiede una miriade di neuroni che continuano a lavorare ininterrottamente e che vanno a formare delle reti neurali estremamente complesse. Questa eccezionale capacità del nostro cervello è stata scoperta dallo psichiatra Kandel nel 2000, anno in cui vinse il premio Nobel per la Medicina e le Neuroscienze. Prima di allora si pensava che i neuroni potessero formarsi solamente durante la gestazione e che, dopo una certa età, andassero verso una spontanea morte. La rivoluzionaria scoperta fece capire che la possibilità di generare nuovi neuroni ci accompagna per tutta la vita. Continue reading “Perche il passato resta presente?”

Disturbo Post Traumatico da Stress

Cos’è

“Nulla sarà mai più come prima”; “Non ce la faccio più, è passato ormai del tempo, ma sento l’impossibilità ad uscirne”; “Vorrei non pensarci ma, al primo rumore forte, il cuore mi batte all’impazzata”.

Si parla di Disturbo Post Traumatico da Stress quando perdurano per più di un mese reazioni emotive, fisiche e psicologiche disturbanti dopo l’esposizione ad un evento traumatico. Nonostante sia passato molto tempo il ricordo è ancora vivo, come se tutto fosse successo ieri. Continue reading “Disturbo Post Traumatico da Stress”

Cos’è la Terapia EMDR

Tecnica EMDR: cos’è

La terapia Emdr (Eyes Movement Desensitization and Reprocessing) è un metodo psicoterapeutico ideato nel 1987 da Francine Shapiro, attualmente validato per la cura del Disturbo Post- Traumatico da Stress.

La ricerca sull’Emdr ha portato la comunità scientifica internazionale a considerarlo un trattamento basato sulle evidenze scientifiche (evidence-based). Ognuno di noi ha un sistema innato fisiologicamente orientato all’elaborazione delle informazioni in un’ottica di auto-guarigione. Continue reading “Cos’è la Terapia EMDR”