La Ripresa nel Training Autogeno

Esercizio della ripresa

Attraverso movimenti mirati – delle mani, braccia e gambe – e respiri profondi si ristabilisce il pieno contatto con il mondo esterno.

Questo esercizio va eseguito nel momento in cui si pensa che la seduta del Training Autogeno sia giunta a termine e ogni qualvolta si abbia l’intenzione di interromperlo. Perciò anche quando si pratica l’induzione alla calma, ad esercizio terminato o in qualsiasi momento, è necessario eseguire la ripresa.

Come si esegue

L’esercizio della ripresa consiste nel preliminare movimento delle dita delle mani (come un pianista in esecuzione), quindi:

  • Ruotare le braccia verso l’esterno fino a che non siano completamente invertite le posizioni delle palme delle mani.
  • Scuotere leggermente gli arti inferiori.
  • Stringere con forza i pugni, quindi flettere energicamente gli avambracci fino a che i pollici non arrivino il più vicino possibile alle spalle, poi distenderle – sempre con forza – verso l’alto per lasciarle ricadere in stato di abbandono nella posizione di partenza. Nel fare questa operazione bisogna inspirare profondamente fino alla completa distensione delle braccia, poi, quando queste si lasciano cadere, espellere l’aria immagazzinata.

Si raccomanda di rammentarsi ogni tanto, ed in ogni esercizio, la formula: “Quando lo voglio, posso fare l’esercizio della ripresa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.