Superare definitivamente gli Attacchi di Panico con l’EMDR e senza farmaci

Cos’è un Attacco di Panico

L’Attacco di Panico fa parte dei disturbi d’ansia. Caratteristica principale è l’intensa paura di perdere il controllo e di morire.

Il tuo inconscio è convinto di trovarsi davanti ad un pericolo molto grave, e che fa?

Attiva tutti i campanelli dall’allarme possibili. L’obiettivo è quello di proteggerti, anche se il risultato poi non è quello.

Se soffri di Attacchi di Panico saprai benissimo dell’esperienza terribile di cui sto parlando, e della paura anticipatoria che questi portano.

È proprio per questo motivo che ti troverai ad evitare tutte le situazioni che potrebbero scatenare un Attacco di Panico e, senza neanche sapere il motivo, ti troverai a condurre una vita al limite delle tue aspettative, chiudendoti in una prigione da cui non riuscirai ad uscire.

Probabilmente ti sentirai ripetere: “con un po’ di volontà ne verrai fuori, ricomincia ad uscire”. Ma è più forte di te: tutto questo non basta.

Sai benissimo che ciò che ti si presenta davanti non è il reale pericolo, ma qualcosa di inconscio ti manda il sintomo.

Cosa scatena un attacco di panico?

  • Entrare in ascensore
  • Prendere la macchina
  • Un luogo affollato
  • Sostenere un esame
  • Un litigio col partner
  • E altro ancora

Quello che ti potrebbe interessare è che queste non sono le vere cause: una parte di te, in quelle esperienze sta rivivendo delle sensazioni che, in passato, sono state pericolose.

Se hai già fatto terapie e non hai ancora risolto il tuo problema è perché probabilmente ti sei focalizzato su ciò che ti ha scatenato la crisi e non sulla vera causa.

Solo trovando il reale motivo puoi definitivamente liberarti dagli Attacchi di Panico.

I farmaci sono utili per superare gli attacchi di panico?

I farmaci utili per il trattamento degli attacchi di panico sono inibitori della ricaptazione della serotonina o benzodiazepine. Entrambi aiutano durante una crisi, ma gli effetti collaterali sono tantissimi (nausea, cefalea, disturbi del sonno, dipendenza, etc…).

Proprio per questo l’uso viene sconsigliato, o consigliato solamente per i casi più gravi.

Il percorso ottimale sarebbe integrare questi con una buona psicoterapia e ridurre progressivamente l’assunzione.

È però da chiarire che i farmaci curano il sintomo, ma non sradicano il problema.

La classica metafora, usata per esemplificare, è questa:

Immagina. E’ notte inoltrata, stai dormendo. Ad un certo punto suona l’allarme anti-incendio. Hai due strade: la prima è quella di alzarti dal letto e staccare l’allarme (uso del farmaco); la seconda è quella di cercare per la casa l’origine dell’incendio e spegnerlo definitivamente (psicoterapia). Probabilmente, staccando l’allarme, quando l’incendio sarà più ampio suonerà nuovamente.

Ricercare la vera causa dell’attacco di panico

Un buon 90% delle cause dell’Attacco di Panico va ricercato circa un anno-due dalla prima crisi. Solitamente dietro il disturbo, potrebbe esserci:

  • un lutto,
  • una separazione,
  • la prolungata malattia di una persona cara,
  • un abuso,
  • storie di abbandono,
  • episodi che hanno messo a repentaglio la vita del soggetto o di persone vicine.

L’insorgenza dell’Attacco di Panico è quindi correlata alla riattivazione di esperienze traumatiche precedenti.

Guarire con l’EMDR

L’EMDR è una tecnica specifica per rielaborare definitivamente i ricordi traumatici o stressanti. Se vuoi sapere di più a tale proposito puoi cliccare su questo link.

Cosa ti permette di fare

  • Gestire al meglio l’ansia
  • Acquisire un controllo maggiore sui sintomi legati all’ansia ed al panico
  • Desensibilizzare la causa scatenante
  • Trovare le risorse interne per affrontare al meglio le situazioni che potrebbero generare una crisi

Durata delle sedute di psicoterapia EMDR per gli attacchi di panico

La durata del percorso è molto soggettiva, dipende da quali sono le cause scatenanti: se la causa è limpida e la persona ha una storia di attaccamento sicuro, bastano poche sedute per ottenere grandissimi risultati (5-6 sedute). A volte dietro un trauma ce ne potrebbero essere altri, non chiari sin dall’inizio della terapia. In questo caso il percorso sarà più lungo (6-7 mesi).

Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

Guarda i risultati!

Loading ... Loading ...

Dott.ssa Pamela Busonero, Psicologa e Psicoterapeuta. Riceve a Firenze, Piazza Indipendenza 21.