febbre psicosomatica

Febbre psicosomatica. È il corpo che parla?

Quando la febbre è figlia dello stress

Loredana, 19 anni, mi ha chiesto una consulenza perché da qualche mese, tutte le sere, le sale la temperatura corporea. La mattina poi, quando si sveglia, non ha più niente. Ha fatto vari esami ed accertamenti fisici ed il medico le ha confermato che, sul piano fisico, non ci sono problemi. Si parla quindi di febbre psicosomatica.

Già dal primo colloquio ho potuto constatare che la ragazza stava passando un periodo molto stressante: aveva appena concluso l’esame di maturità, vissuto con molta ansia, e adesso sta studiando per l’esame di ammissione alla facoltà di medicina.

Fare il medico è sempre stata la sua grande passione ed in questo periodo si sta confrontando con la paura del fallimento.

Cos’è la febbre psicosomatica

La febbre è il primo metodo che il nostro organismo adotta per contrastare un’aggressione batterica o virale. Continue reading “Febbre psicosomatica. È il corpo che parla?”

ipocondria

Ipocondria

Caratteristiche secondo il DSM 5

La persona con ipocondria dà un’interpretazione dei propri sintomi fisici come segnali di una grave patologia, senza un adeguato riscontro medico.

Secondo il DSM 5 (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) i criteri per diagnosticare una persona con questa problematica sono: Continue reading “Ipocondria”

1187-il-corpo-intelligente-e-l-allenamento-per-la-mente

Disturbi Psicosomatici

Disturbi Psicosomatici: cosa sono, come si manifestano

La Psicosomatica si colloca a metà strada tra la medicina e la psicologia. Indaga la relazione che intercorre tra mente e corpo, tra emozioni e soma. Ha dunque lo scopo di comprendere gli effetti che le emozioni (la psiche) producono sul corpo (il soma).

I disturbi psicosomatici sono da considerare malattie vere e proprie in quanto comportano danni a livello organico, aggravate da fattori emozionali. Essi forniscono una risposta a situazioni di disagio psichico o di stress.

Le emozioni negative (come il rimpianto, il risentimento, la preoccupazione) possono mantenere il sistema nervoso autonomo in uno stato di eccitazione ed il corpo in una condizione di emergenza continua. A volte per un tempo maggiore di quello che l’organismo è in grado di sopportare.

Anche pensieri troppo angosciosi, a lungo termine, possono provocare tale attivazione, recando danno agli organi più deboli. Continue reading “Disturbi Psicosomatici”