Somatizzazione: Connessione tra Cervello Mente e Corpo

Quando la mente prende il controllo

“Oh corpo, mio corpo, mio amico e compagno.

Il più gran traditore che la mia vita abbia conosciuto”

Si parla di problemi “Psicosomatici quando c’è un effetto della “Psiche” (la mente) sul “Soma” (il corpo).

Molte persone che sono state diagnosticate tali hanno la sensazione che la loro sofferenza venga sminuita, in quanto “è tutto nella mente. In effetti non è proprio così perché la centrale che controlla tutto il corpo è il cervello e qualsiasi tipo di informazione passa da lì.

Dire che “è tutto nella mente” non ha senso quando si provano effettivamente forti dolori fisici. Spesso succede anche il contrario, basta pensare al nostro stato d’animo quando siamo malati. Molte ricerche dimostrano come lo stress mentale influenzi il sistema cardiocircolatorio, quello respiratorio e immunitario.

Spesso i sintomi psicosomatici coinvolgono diversi organi e apparati del nostro corpo. Il cervello fa parte del corpo ed è la fonte di tutte le nostre risposte corporee.

Cosa succede nel corpo:

Disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico

Potrebbero essere legati al sostegno, alla flessibilità, alla capacità di portare pesi, alla libertà di movimento, di indipendenza ed autonomia. Quindi ci sarebbe da chiedersi: che pesi sto portando (o ho dovuto portare, nel caso che il disturbo sia cronico)? Di cosa avrei bisogno di liberarmi?.

Mal di schiena

Il nostro corpo, sottoposto a profondi disagi affettivi, tende a ripiegarsi su noi stessi. La sofferenza, soprattutto se protratta nel tempo, ci “piega” e ci fa assumere delle posizioni scorrette che, a lungo andare, possono provocare forti dolori.

Cervicale

Chi soffre spesso di questo disturbo ha la tendenza a riflettere molto su quello che succede intorno. Riflettendo troppo, però, si da poco spazio alle emozioni ed al “lasciarsi andare”. È la testa (la parte razionale) che diventa pesante e prevale sulle emozioni.

Problemi della pelle

E’ possibile che questi siano legati alla paura del contatto con gli altri, alla comunicazione o addirittura a stati di stress.

Difficoltà dell’apparato respiratorio

Le vie respiratorie sono le parti che ci permettono di comunicare col mondo esterno. I problemi in questa zona del corpo indicano quindi che la persona ha bisogno di “aria” perché probabilmente sta vivendo dei conflitti o dei disagi. Può comunicare problemi all’interno dell’ambiente familiare (l’asma infantile, per es., è spesso associato allo stress della madre o ad una mancanza di legame con essa) o lavorativo.

Disturbi dell’apparato digerente

Questi potrebbero rappresentare il nostro modo di “digerire le esperienze”, la capacità di gestire rabbia e l’aggressività, trattenere e lasciare andare.

Problemi all’apparato circolatorio

Questi ci parlano spesso dei nostri affetti più profondi, istinti ed emozioni, della capacità di dare e ricevere amore. Sono collegati quindi a un’insufficiente “circolazione” di amore e gioia in questo momento della nostra vita.

Disturbi dell’apparato genitale

Dimostrano conflitti con la sfera sessuale, coi rapporti di coppia, oppure collera, frustrazioni, aggressività repressa.

Problemi del sistema immunitario

Essi raccontano il tentativo simbolico di combattere ambienti o situazioni vissuti come pericolosi o problematici.

Problemi alla tiroide

La tiroide si trova vicino alla gola, quindi rimanda il “dare” e “ricevere”. Qui vediamo un forte legame con la figura materna: di solito è una figura assente emotivamente o abbandonica che però non viene messa in discussione.

Allergie

A volte l’allergia potrebbe essere una strategia difensiva nei confronti di esperienze, atteggiamenti, persone ritenute dannose per il nostro benessere. È un timore inconscio di venire in contatto con qualcosa di cui non abbiamo piacere.

Ipertensione

Le persone con problemi di ipertensione tendono a tenere sotto controllo gli impulsi e i sentimenti, cercando di razionalizzare tutto. Cercano di inibire la rabbia, anche se a volte potrebbero perdere il controllo.

Ulcera

Esprime la collera nei confronti di eventi ritenuti ingiusti, ma che non possono essere cambiati.

→→Naturalmente tutto ciò non va preso alla lettera perché, come ho già scritto in altre occasioni, l’individuo è unico e irripetibile. Di conseguenza non esiste uno schema che vale per tutti, ma può sempre farci riflettere.

Per approfondire leggere anche “Disturbi Psicosomatici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *